+39 333 290 9821 studiovalle@italogestioni.it

Firmato il decreto attuativo sul “Credito d’imposta formazione 4.0” volto a stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

In attesa di poter visionare il testo del decreto ministeriale, ricordiamo intanto la struttura del Piano Transizione 4.0 che ha richiesto un impegno complessivo di circa 7 miliardi di euro in cinque anni.

Le agevolazioni in questo ambito (formazione) riguardano le seguenti operazioni aziendali.

A) credito d’imposta in percentuale delle spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione ammissibili, limitatamente al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione. In particolare, è riconosciuto in misura del:

  • 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di €. 300.000 per le piccole imprese
  • 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 per le medie imprese
  •  30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 le grandi imprese. 

Se la formazione riguarda lavoratori svantaggiati la misura del credito d’imposta è aumentata – in ogni caso – al 60%

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili.

Lingua