Contribuenti ISA e forfetari alla cassa entro il 15 settembre

Il 15 settembre in scadenza la “prima rata” (delle non rate, visto che le altre sono il 16 settembre e il 16 ottobre!!!) per tutti i contribuenti soggetti alla votazione della “maestra” ISA (Indice Sintetico Affidabilità) dell’Agenzia delle Entrate (sperando che tutti hanno raggiunto la sufficienza), oltre i forfetari.

Si ricorda che si può pagare anche con ravvedimento (sprint, ordinario e lungo) per chi volesse davvero rateizzare (a costi abbastanza contenuti visti i bassi interessi e le basse sanzioni in caso di ravvedimento operoso). 

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali

Contributi Regione Abruzzo fino a 4000 Euro per riduzione fatturato Covid

Contributi per professionisti a partire da oggi 12 luglio fino alle ore 20 del 3 agosto 2021.

L’accesso allo sportello digitale è ammesso solo con Spid.

Ccontributo di 2 mila o 4 mila euro (quest’ultimo se c’è personale dipendente) come ristoro dei danni registrati dai titolari di partita Iva nel periodo di raffronto tra il ricavato 2019 e quello 2020 (ridotto di almeno il 30%).

Le graduatorie saranno elaborate non secondo l’ordine cronologico di invio delle candidature, ma in ordine crescente di ricavo o compenso anno 2019.

l’avviso non sarà a sportello ma ci sarà una graduatoria che terrà conto del reddito con preferenza per i redditi più bassi.

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali

prova news solo ai professionisti

Gentile Cliente

Per rendere un servizio di informativa sempre migliore faremo d’ora in poi sono news specifiche per imprese o professionisti o terzo settore o “tutti” (news potenzialmente interessanti indipendentemente dall’attività che si svolge)

Cortesemente fammi sapere (con email, whatsapp, ecc.) se hai ricevuto l’informativa e se ti riguarda.

Questa è la news di prova per PROFESSIONISTI 

Grazie!

Dott. Leonardo Valle

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali

Assegno “ponte” per figli a chi non prende l’assegno nucleo familiare

Da oggi parte l’Assegno temporaneo per i figli minori 

Con Decreto Legge è stato intrrodotto (finalmente) un assegno temporaneo per i figli minori (c.d. assegno “ponte”), a sostegno delle famiglie che non abbiano diritto ai vigenti assegni per il nucleo familiare (in attesa dell’attuazione dell’assegno unico e universale).

Tale assegno sarà operativo fino al 31/12/2021

E’ destinato alle categorie di lavoratori privi dei requisiti per accedere agli assegni al nucleo familiare (imprenditori, professionisti, ecc.)

Esso sarà corrisposto mensilmente per ciascun figlio minore e il suo importo varia in relazione alla situazione ISEE e al numero di figli

Spetta a partire dal mese di presentazione della domanda (presentare la domanda entro luglio). Comunque, quelle presentate entro il 30.9.2021 danno diritto alle mensilità arretrate a partire da luglio 2021!

Esso è compatibile con altre sussidi, ad esempio:

1) il reddito di cittadinanza

2) il bonus bebè

3) il premio alla nascita

 

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali

Semplificazione adempimenti IVA UE dal 1° luglio 2021 sull’e-commerce: sintesi

Dal 1 luglio sarà più facile assolvere gli adempimenti fiscali IVA del commercio elettronico B2C

Le vendite online, sia di servizi sia di beni, verso CONSUMATORI (il cosiddetto “B2C”) comunitari sarà semplice, tecnologico e non oneroso. Questo grazie alla possibilità di avvalersi dei nuovi regimi speciali one stop shop (Oss) e import one stop shop (Ioss).

Le imprese, sia comunitarie che extra-Ue, potranno scegliere lo “sportello unico” per dichiarare e versare l’imposta dovuta nel solo Stato membro di registrazione/identificazione, relativamente alle forniture transfrontaliere di merci e servizi, invece di identificarsi ai fini Iva in ogni Paese di consumo.

Le nuove disposizioni:

  • ampliano i regimi speciali esistenti (Mini One Stop Shop)
  • novellano un nuovo regime speciale di importazione.

Questo ridurrà la burocrazia per le aziende che operano nel commercio online fino al 95% (secondo le stime ufficiali)

Benefici previsti anche per gli acquirenti finali, che potranno conoscere immediatamente il prezzo totale, comprensivo dell’Iva, del bene acquistato evitando sgradite sorprese dovute all’addebito successivo di imposte e dazi sugli acquisti di prodotti provenienti da territori terzi.

Inoltre la consegna dei prodotti sarà più rapida.

One Stop Shop (OSS)
Il OSS consente ai fornitori di:

  • identificarsi in un solo Stato membro
  • versare l’Iva dovuta in un’unica dichiarazione elettronica trimestrale
  • rapportarsi, in primis, con l’amministrazione fiscale del proprio Stato membro e nella propria lingua.

Oss Ue
Le nuove norme, in vigore dal prossimo 1° luglio, ampliano l’ambito di applicazione del regime Moss (Mini one stop sho) Ue da un punto di vista:
1. soggettivo, viene esteso l’ambito di applicazione dei soggetti passivi
2. oggettivo, ovvero:

  • oltre ai servizi transfrontalieri digitali a privati consumatori, previsti per il Moss, anche tutte le prestazioni nel territorio comunitario
  • il fornitore, UE o non UE, potrà dichiarare le vendite a distanza intracomunitarie di beni.

Import One Stop Shop e Special Srrangement
1. IOSS (Import One Stop Shop), ovvero un metodo diretto a venditori e marketplaces, che consente di riscuotere direttamente dall’acquirente finale, dichiarare e versare, con cadenza mensile, l’Iva all’importazione. 2. in alternativa, gli operatori postali e i corrieri potranno avvalersi di un secondo regime opzionale (Special arrangement for declaration and payment of import Vat) gestito, per l’Italia, dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

E’ possibile effettuare la registrazione come riportato nella seguente tabella.
È utile precisare che:

  • uno stesso soggetto può aderire a uno o più regimi speciali 
  • alcuni sistemi di registrazione prevedono l’accesso automatico al regime, mentre altri necessitano dell’autorizzazione dell’ufficio.
Regime Soggetti Modalità Codice identificativo valido al fine del regime
Oss
non Ue
Soggetti passivi extra-Ue, privi di stabile organizzazione nel territorio comunitario Compilazione di un modulo disponibile in lingua inglese nella sezione a libero accesso EUxxxyyyyyyz
(attribuito dall’Ufficio)
Oss
Ue
Soggetti passivi e marketplaces, in possesso di un identificativo Iva italiano, stabiliti o meno in Italia Utilizzo dei servizi telematici ordinari dell’Agenzia delle entrate Partita Iva italiana
(soggetto stabilito in Italia, rappresentante fiscale e identificazione diretta)
iOss Soggetti passivi, nazionali ed extra-Ue, marketplaces e intermediari – Utilizzo dei servizi telematici ordinari dell’Agenzia delle entrate, ove in possesso delle credenziali
– Compilazione di un modulo disponibile in inglese nella sezione a libero accesso
 IMxxxyyyyyyz
(attribuito agli operatori economici automaticamente o dall’ufficio)
 INxxxyyyyyyz
(attribuito agli intermediari dall’ufficio)

 

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali

Conversione del DL 41/2021: riconosciuto un contributo massimo di 1.000 euro anche a partita IVA 2018 con inizio attività 2019

Con la conversione del DL  si prevede il riconoscimento di un contributo a fondo
perduto anche alle imprese che hanno aperto la partita IVA nel 2018 ma hanno
iniziato l’attività nel 2019. A tal fine sarà emanato un apposito decreto attuativo

Newsletter gratuita

Consulti online

Contabilità online

Business plan online

Siti web aziendali